La Costiera Amalfitana e Salerno…Un panorama da sogno

La Costiera Amalfitana e Salerno…Un panorama da sogno

La costiera amalfitana è uno dei luoghi più spettacolari d’Italia per i panorami che offre e che sono noti in tutto il mondo, tanto che nel 1997 è stata inserita dall’UNESCO quale Patrimonio dell’Umanità. L’itinerario che da Salerno porta a Positano si snoda tra borghi e paesi aggrappati alla costa, che sono di una bellezza disarmante e rappresentano un vero gioiello da non perdere.



Se arrivate in treno a Salerno, potete noleggiare un’auto in Stazione, prenotandola in anticipo su Ti Noleggio, un comparatore di offerte noleggio auto online.

La costiera amalfitana in auto

Uno dei modi migliori per visitare la costiera amalfitana è in auto, percorrendo l’ormai famosa SS163, lungo la quale ci sono i diversi centri che si affacciano sul golfo di Salerno.

La prima località che si presenta ai visitatori è Vietri Sul Mare, famosa per la sua tradizionale lavorazione della ceramica, che qui è diventata virtuosismo per la fattura d’eccellenza che gli esperti conoscitori di questa arte riescono a realizzare.

La maggior parte delle cupole dei paesi che si affacciano sulla costiera amalfitana sono ricoperte di maioliche e non fa eccezione quella di Vietri, che appartiene alla Chiesa di San Giovanni Battista. Da non perdere una visita al locale Museo della Ceramica.

Più avanti si trova la località di Cetara, un piccolo e delizioso borgo di pescatori aggrappato alle pendici del monte Falerio, dove non può mancare una cena o un pranzo a base di pesce fresco in uno dei ristoranti vista mare.

Tra le località più famose della costiera amalfitana c’è Maiori, con la sua spiaggia cittadina sempre molto popolata e con una delle ville romane, risalente al I secolo, tra le meglio conservate in Italia.

La villa si trova proprio al centro del paese, inglobata tra i palazzi moderni e nettamente distinguibile nei suoi ambienti. All’interno c’è quello che rimane di spettacolari mosaici che decoravano la pavimentazione e una piscina esterna, dove ancora oggi è presente l’acqua.

Pochi chilometri più avanti c’è la splendida Ravello, che è il punto privilegiato da dove ammirare un panorama sul mare incredibile. Le sue terrazze e i suoi giardini sono leggendari e permettono di vivere una delle atmosfere più sognanti della costa, per perdersi in una vista di azzurro, tra fiori, statue, colonne, scalinate, piazzette e affacci.

Ravello è uno dei borghi dove fermarsi per una passeggiata, in un bar per un drink o un caffè alla napoletana, che qui ha un gusto speciale.

Sulla costiera amalfitana c’è anche il più piccolo comune d’Italia: Atrani.

Da Amalfi a Positano

Finalmente si arriva ad Amalfi, il cuore di questo spettacolo della natura che ogni anno è visitata da migliaia di turisti e non solo d’estate, in quanto il tempo qui è quasi sempre mite e con temperature piacevoli.

La visita di Amalfi riserva la vista di notevoli edifici storici, come quelli presenti in Piazza Duomo. Tra gli edifici religiosi non può mancare una visita la Cattedrale di Sant’Andrea Apostolo e il Chiostro in stili misti, tra il romanico e il rococò abbinati a una balza senese. Alcuni elementi architettonici sia della facciata che del chiostro ricordano, però, qualcosa di arabeggiante, con le piccole finestre a ogiva di grande effetto scenico.

Una passeggiata tra i negozi, i bar, i ristoranti e le varie botteghe artigiane di Amalfi non può mancare, come la visita alla fantastica Grotta dello Smeraldo. Si accede a bordo di imbarcazioni e sul fondale è adagiato un presepe, che molti non mancano di visitare con immersioni.

Dopo Amalfi si prosegue verso Conca dei Marini e Furore. In quest’ultimo borgo si trova un famoso “fiordo” che in realtà è una stretta insenatura con una piccola spiaggia dalle acque color smeraldo, che in estate è ambitissima, e tra le sue vie si osservano numerosi murales con temi marinari.

Più avanti c’è Praiano con il suo ponte dal quale ogni anno i più temerari si misurano con i tuffi da un’altezza intorno ai 30 metri. Anche in questo caso si tratta di un borgo dove l’attività principale è la pesca e da dove si può partire per un’escursione in barca, in modo da poter ammirare la bellezza della costa dal mare.

L’itinerario sulla costiera amalfitana si conclude idealmente a Positano, altra perla di questa costa, tra mondanità, negozi, ristoranti per vivere vacanze indimenticabili.