L’ansia da partenza vi affligge? Ecco qualche consiglio per partire in serenità

L’ansia da partenza vi affligge? Ecco qualche consiglio per partire in serenità

Il momento di partire alla volta delle vacanze è ormai arrivato e tutti non vedono l’ora di godersi finalmente qualche momento di meritato relax; la partenza, tuttavia, può essere anche fonte di stress se non la si gestisce bene, dal momento che bisogna prestare attenzione a diversi fattori che richiedono un minimo di organizzazione.

Purtroppo bisogna riconoscere che molte sono le cose che possono andare storte nell’arco di una vacanza, tuttavia molte di esse sono imprevedibili: non si può infatti prevedere ciò che può succedere durante il viaggio, quindi in questo senso conviene essere epicurei e non preoccuparsi troppo dell’avvenire. Al contrario è invece bene pararsi per quanto possibile dai colpi della sfortuna nell’unica fase in cui si può avere un certo controllo sugli eventi, ovvero quella che precede la partenza: quando si parte è importante seguire alcune semplici regole di buon senso che però possono fare la differenza tra una vacanza di successo e un viaggio rovinato.

Prima regola fondamentale è darsi delle tempistiche sufficientemente larghe da poter ammortizzare eventuali imprevisti: non c’è infatti cosa peggiore di trovarsi imbottigliati nel traffico sulla via dell’aeroporto e non poter far altro che aspettare impotenti mentre il proprio volo decolla alla volta di qualche meravigliosa destinazione senza di voi.

In secondo luogo, un altro elemento a cui prestare massima attenzione è dove si lascia l’automobile una volta raggiunto l’aeroporto; se si arriva in treno, in autobus, oppure se si è abbastanza fortunati da avere un parente disposto a fare da taxista non ci sono chiaramente problemi, ma se invece si è costretti a utilizzare la propria autovettura allora bisognerà assicurarsi di lasciarla in un parcheggio custodito 24 ore su 24 in modo da ritrovarla intatta al ritorno: non c’è infatti cosa peggiore che tornare da una bella vacanza e trovare la propria macchina danneggiata o, ancora peggio, non trovarla affatto; vale quindi la pena investire qualche euro in più e partire serenamente.

Infine bisogna anche stare attenti a come si preparano i bagagli: tutte le compagnie hanno diverse politiche riguardo a quale debba essere la capienza massima del bagaglio e cosa possa o non possa contenere; ovviamente se si tratta di un bagaglio a mano bisognerà evitare di portare con sé liquidi e oggetti metallici, dal momento che sicuramente verrebbero bloccati in fase di controllo; se invece si tratta del bagaglio da stiva, tutto dipende dalla destinazione dove ci si sta recando, ad esempio se si sta viaggiando alla volta dell’Australia o della Nuova Zelanda bisogna sapere che non si possono introdurre diversi tipi di cibo e via dicendo.

In ogni caso, se osserverete queste poche e semplici regole non avrete problemi e potrete partire in tutta tranquillità per una vacanza rilassante.